Federazione Coldiretti Sondrio

Ricerca nel sito Coldiretti:


Area Riservata:

Utente

Password

Home > Coldiretti Sondrio: News & Eventi  > AVVISI alle IMPRESE AGRICOLE

AVVISI alle IMPRESE AGRICOLE

AVVISI alle IMPRESE AGRICOLE






COMUNICAZIONE NITRATI - SCADENZA 15 MARZO

Si informano tutti gli allevatori interessati che entro il 15 marzo 2017 è necessario aver presentato la comunicazione nitrati.
Serve, com’è noto, a dichiarare la produzione, stoccaggio ed utilizzo delle deiezioni zootecniche: liquame, ma anche letame.

Non si tratta di una normativa nuova ma si ritiene cosa utile riassumere i punti principali:
  • Tutte le aziende zootecniche sono tenute al rispetto degli stoccaggi e dei tempi e modalità di utilizzo;
  • Devono presentare la comunicazione nitrati e PUA tutti gli anni coloro i quali producono più di 6.000 kg di azoto (indicativamente, allevamenti con oltre 60 UB)
  • Devono presentare la comunicazione nitrati e PUAS ogni cinque anni le aziende che producono tra 3.000 e 6.000 kg di azoto (indicativamente, allevamenti di consistenza compresa tra 30 e 60 UB).
  •         Attenzione:  nel  caso  in  cui  dal  PUAS  risultasse  una  non  conformità, l’azienda deve comunque presentare una comunicazione nitrati.
  • Le aziende che producono meno di 3.000 kg di azoto (indicativamente, gli allevamenti di consistenza inferiore a 30 UB) sono esonerate dalla presentazione della comunicazione nitrati.
  • E’ assolutamente consigliabile, però, presentarla in modo tale da avere un documento ufficiale attestante oltre la situazione di esonero, anche la conformità delle strutture di stoccaggio e di distribuzione.
  • Le aziende esonerate possono presentare la comunicazione oltre il 15 marzo.
E’ importante ricordare, infine, che la comunicazione nitrati è un elemento molto importante della cosiddetta “condizionalità” e cioè del complesso di normative il cui mancato rispetto comporta la riduzione / annullamento dei contributi PAC e PSR (compresa l’indennità compensativa).
Si invitano gli allevatori che non avessero già provveduto a presentare la comunica  nitrati  a  contattare  il  proprio  tecnico  di  riferimento,  oppure  l’APA (Associazione Provinciale Allevatori).


NEWS SONDRIO - SPECIALE TECNICO

REGISTRI DI CANTINA:
DAL 1 GENNAIO 2017 IMPORTANTI NOVITA’ PER LE AZIENDE VITIVINICOLE

         Importanti novità in vista per tutti i viticoltori produttori di vino: dal 1 gennaio 2017, infatti, sarà reso pienamente operativo il “registro unico dematerializzato”.

            Per gli addetti ai lavori l’argomento è noto, dato che se ne parla da diversi mesi: avrebbe dovuto entrare in vigore, infatti,  dal 1 luglio 2016 ma la scadenza è stata prorogata, appunto, all’inizio di gennaio.
            Si ritiene utile, tuttavia, ricordare brevemente di che cosa si tratta:
-          Il D.M. 293 del 20 marzo 2016 introduce il registro unico dematerializzato che sostituirà i quelli di commercializzazione, vinificazione, imbottigliamento e speciali utilizzati fino ad ora.
-          Il registro unico sarà gestito on-line, sul Sistema Informativo Agricolo Nazionale (S.I.A.N.)
-          Le aziende potranno effettuare le registrazioni previste dalla normativa con tre modalità:
a) direttamente on-line, sul sito del Ministero delle Politiche Agricole;
b) utilizzando appositi software acquistabili sul mercato;
c) delegando a terzi la compilazione: il C.A.A. Coldiretti e gli altri  centri di assistenza agricoli, è autorizzato dal Ministero ad operare.

E’ importante ricordare che prima di iniziare a registrare le operazioni sul registro unico dematerializzato, ogni azienda dovrà effettuare la preliminare iscrizione al S.I.A.N. e procedere all’abbinamento del proprio codice ICQRF al registro stesso.
Nel caso in cui il viticoltore abbia scelto di acquistare un software per la compilazione, sarà necessario anche richiedere l’autorizzazione per effettuare il caricamento a S.I.A.N. dei dati sottoscrivendo apposita convenzione con il Mipaaf.
           
Il C.A.A. Coldiretti è in grado di offrire assistenza alle aziende: invitiamo gli interessati a rivolgersi presso i nostri uffici provinciali e di zona per chiarimenti su questo importante argomento. 
             Ricordiamo, infine, che il C.A.A. della Coldiretti mette a disposizione delle aziende vitivinicole un servizio di consulenza specifico per il settore, che si avvale del supporto dell’ufficio legale dell’Unione Italiana Vini in base ad una convenzione stipulata a livello nazionale.
            Questo servizio, semplice veloce, permette alle aziende di risolvere vari problemi inerenti l’etichetta del vino (sia italiana che estera), la risposta a quesiti di varia natura di ordine normativo, supporto all’export (problematiche varie in merito all’esportazione del vino) e gestione di contenziosi con gli Enti di controllo.
            E’ disponibile anche una newsletter, a cadenza bisettimanale, con le novità del settore.



CORSO ABILITATIVO UTILIZZO TRATTORI / MACCHINE AGRICOLE

Scarica il notiziario 19/10/2016  News Sondrio 16 speciale PATENTINI TRATTORI


Informiamo che COLDIRETTI SONDRIO sta organizzando corsi di aggiornamento, abilitativi all’utilizzo dei trattori e/o delle moto agricole:
- della durata di 4 ore così come previsto dall’Accordo Stato regioni 53/CSR del 22 febbraio 2012 per lavoratori in possesso di esperienza biennale che hanno l’obbligo di aggiornamento entro il 13 marzo 2017;
- della durata di 8 ore per i lavoratori non in possesso di esperienza biennale documentata.
Tutti i lavoratori, titolari di azienda, soci, coadiuvanti familiari, dipendenti e lavoratori autonomi, insomma tutti coloro i quali utilizzano a qualunque titolo trattrici e moto agricole, hanno l’obbligo di sostenere un corso di aggiornamento, di formazione, abilitativo.



DOMANDA DI CONTRIBUTO: RIDUZIONE TEMPORANEA CONSEGNA LATTE
I dettagli nel Primo numero NEWS SONDRIO - SPECIALE TECNICO  15/09/2016




S.C.I.A. – SEGNALAZIONE CERTIFICATA INIZIO ATTIVITA’

Attivo il servizio presso il C.A.A. Coldiretti Impresa Verde Como Lecco e Sondrio srl

                Il C.A.A. Coldiretti Impresa Verde di Sondrio è in grado di presentare, per conto delle aziende interessate, la S.C.I.A. cioè la Segnalazione Certificata di Inizio Attività.
                Cos’è: è la procedura di legge con la quale un’azienda segnala allo Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune (S.U.A.P.) l’inizio di una nuova attività, oppure la modifica di quella esistente (ampliamenti delle strutture, introduzione di nuove attività: trasformazione prodotti, vendita, trasferimenti stalla, introduzione di nuovi allevamenti, inizio attività di agriturismo, modifica attività agriturismo, subentri, cessazioni, ecc.).
                Sostituisce, di fatto, quella che una volta era l’autorizzazione sanitaria rilasciata dall’ASL ed ha, quindi, una valenza principalmente igienico-sanitaria: In Lombardia è stata introdotta dal 2008, con il nome di D.I.A.P. e dal 2011 è diventata la S.C.I.A.
                Come funziona: l’azienda, dopo aver realizzato, nel rispetto delle normative vigenti, i locali per l’esercizio dell’attività che intende svolgere (nuova attività o modifiche), presenta la S.C.I.A. con le modalità telematiche al S.U.A.P. del Comune in cui è ubicata la struttura produttiva.
                Il Comune rilascia, telematicamente, la ricevuta e l’imprenditore può iniziare, a tutti gli effetti, ad operare.
                Successivamente il Comune invia la S.C.I.A. all’ASL che effettua il controllo in azienda per verificare che quanto dichiarato dall’imprenditore corrisponda al vero (rispetto dei requisiti igienico sanitari delle strutture).
                Il ruolo del C.A.A. Coldiretti e vantaggi per l’azienda: il C.A.A. Coldiretti Impresa Verde Sondrio opera come intermediario per conto dell’azienda inviando la S.C.I.A. e la documentazione allegata al S.U.A.P. del Comune e, se del caso, al Registro delle Imprese della Camera di Commercio (la cosiddetta “Comunicazione Unica”)
                L’azienda risparmia tempo avvalendosi di un servizio veloce, efficiente e trasparente, riceve, in tempo reale, copia della documentazione per posta elettronica ed ha a disposizione l’assistenza necessaria a risolvere eventuali intoppi con la pubblica amministrazione.
                Raccomandazioni: si ritiene utile ricordare che la S.C.I.A. si presenta dopo che l’azienda ha realizzato tutte le strutture ed è pronta per iniziare l’attività.
                Deve essere in regola, tra l’altro, con tutti gli aspetti della normativa igienico-sanitaria (reg. ce 852/04 e 853/04) tra cui il manuale H.A.C.C.P.
                Per ulteriori informazioni, gli interessati possono rivolgersi presso i nostri uffici provinciali e di zona con i seguenti riferimenti:
C.A.A. Coldiretti Impresa Verde Sondrio:
       Sito internet: www.sondrio.coldiretti.it 

Ufficio provinciale: Sondrio largo Sindelfingen 9
Riferimenti: sig.ra Monica Battaglia 
tel.: 0342-541622; e-mail: monica.battaglia@coldiretti.it 

Ufficio di Tirano: Tirano, via san Giuseppe 8
Riferimenti:sig.ra Erica Codega
tel.: 0342-541682; e-mail: erica.codega@coldiretti.it

Ufficio di Bormio: Bormio, Via Stelvio 8
Riferimenti: sig.ra Rosanna Nasca
tel.: 0342-541655; e-mail: rosanna.nasca@coldiretti.it 

Ufficio di Morbegno: Morbegno, Via Damiani 27
Riferimenti: sig. Alessandro Garbellini
tel.: 0342-541673; e-mail: alessandro.garbellini@coldiretti.it 

Ufficio di Chiavenna: Chiavenna, Via Lena Perpenti 8/10
Riferimenti: sig.ra Sabrina Mazzoni 
tel.: 0342-541662; e-mail: sabrina.mazzoni@coldiretti.it 





PEC (Posta Elettronica Certificata)
OBBLIGATORIA PER LE DITTE INDIVIDUALI
Da comunicare al Registro delle Imprese

Tra le disposizioni contenute nel “Decreto Sviluppo” (D.L. n° 179/2012 convertito in Legge n° 221 del 17/12/2012) è previsto l’obbligo, anche per tutte le ditte individuali, iscritte al Registro delle Imprese, di disporre di una casella di Posta Elettronica Certificata.

In particolare è previsto che:
· Tutte le ditte individuali devono comunicare al registro delle imprese della C.C.I.A.A il proprio indirizzo PEC;

· Le ditte individuali devono, in fase di prima iscrizione al Registro delle Imprese, comunicare il proprio indirizzo PEC, pena la sospensione della domanda di iscrizione.

La Nostra Struttura ha organizzato un apposito servizio per far fronte a questo adempimento; tutte le aziende agricole interessate possono pertanto rivolgersi presso gli uffici Coldiretti per la richiesta e attivazione della PEC e la relativa notifica al Registro delle Imprese




FINANZIAMENTI PER INTERVENTI PREVENTIVI
DI MANUTENZIONE DEL VERSANTE RETICO TERRAZZATO

Riapertura del nuovo bando per le richieste di finanziamento sul fondo di rotazione destinato a finanziare gli interventi preventivi di manutenzione del versante Retico terrazzato approvato dalla Provincia di Sondrio. Una novità importante rispetto al precedente è l'introduzione di un contributo in conto capitale nella misura del 20%.
 
Scarica il bando, il regolamento e la domanda per accedere al finanziamento.





SI AVVISANO TUTTI GLI INTERESSATI AL 1° RILASCIO O AL RINNOVO DEL PATENTINO PER L’ACQUISTO E L’UTILIZZO DEI PRODOTTI FITOSANITARI DI PROCEDERE GIA’ FIN D’ORA ALLA PRESENTAZIONE DELLE RELATIVE RICHIESTE.
I NOSTRI UFFICI SONO A DISPOSIZIONE PER L’INOLTRO DELLA DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE ALL’AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE.



PER UN SERVIZIO PIU' TEMPESTIVO
SEGNALATECI IL VOSTRO CELLULARE O LA VOSTRA EMAIL
La Coldiretti Provinciale ha istituito un nuovo servizio di comunicazione rapida con i propri associati tramite SMS o posta elettronica. Tutti gli associati che intendono usufruire  di tale servizio per ricevere in tempo reale le comunicazione relative all’attività della Federazione Provinciale possono comunicare al segretario di zona o alla segreteria provinciale (0342-541611) il proprio numero di cellulare o indirizzo di posta elettronica.

contatta: sondrio@coldiretti.it
Federazione Provinciale Coldiretti Sondrio
Largo Sindelfingen, 9 - 23100 Sondrio
Tel. +39.0342.541611 - Fax +39.0342.541646